“Buona la nuova legge pugliese che però contigenta solo le slot nei locali pubblici e non anche le più pericolose videolottery delle sale. Se bisogna combattere il gioco d’azzardo e lo stesso si pratica maggiormente nelle sale con la presenza delle slot del tipo VLT, allora non si capisce come mai si riducono le slot del tipo AWP solo nei locali pubblici e non si contingentano minimamente gli apparecchi nelle sale”.

“Ormai è consolidato che è nella sala dedicata al gioco d’azzardo con tutto il suo personale specializzato che con apparecchi provenienti dai migliori casinò del mondo si porta a sviluppare l’azzardopatia e di conseguenza a creare maggiormente malati di GAP. La legge pugliese approvata è indubbiamente una legge a cui anche il governo centrale dovrebbe fare riferimento, a patto che almeno si contingentino anche gli apparecchi nelle sale e soprattutto quelle del tipo VLT. Le videolottery dovrebbero essere messe al bando, in quanto anche se legalmente autorizzate non rispettano gli obiettivi della legge, che parla di apparecchi di intrattenimento e divertimento con piccola vincita e proibisce il gioco d’azzardo.

Ma è dal governo centrale che si devono prendere maggiormente decisioni in tal senso e assumersi le responsabilità se veramente si vuole risolvere il problema dei malati di GAP. Non si può continuare ad avere la presenza di questo tipo di apparecchi nel nostro paese. Da sempre le nostre proposte sono: si al contigentamento delle AWP nei locali pubblici ma anche e soprattutto nelle sale, con isolamento nelle sole sale dedicate delle VLT (no sale scommesse e sale bingo). La differenza fra le due tipologie di gioco deve sempre essere messa in evidenza quando ci si accinge a legiferare altrimenti è come dire che gli analcolici sono uguali ai super alcolici e che bisogna togliere un po’ di analcolici per combattere l’alcolismo”.

0 Likes
173 Views

You may also like

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter message.