“Il Governo ancora non interviene nonostante sia al corrente del disegno messo in atto per distruggere migliaia di aziende medio piccole.

Nonostante gli incontri presso gli uffici dei Monopoli, al Ministero del lavoro e l’incontro al Mef con i quali abbiamo soprattutto evidenziato la grave situazione creatasi nei rapporti contrattuali tra concessionari e gestori, nulla ancora è stato fatto nonostante le rassicurazioni da parte di tutti”. Lo scrive in una nota Agcai.

“Sembra proprio che contro le lobby dell’azzardo nessuno possa muoversi. Neanche questo Governo che della lotta contro il gioco d’azzardo ha fatto la propria arma vincente. Tutto è partito da un semplice e apparentemente innocua circolare emessa dai Monopoli della quale abbiamo chiesto la sostituzione.

Ci auguriamo che arrivi l’emanazione di una nuova circolare che regolarizzi, come sarebbe giusto, la dismissione degli apparecchi e che il Governo, nell’incontrare i gestori, tuteli questi ultimi con un contratto di filiera nazionale che metterebbe al sicuro anche gli investimenti che i gestori andranno a fare nei prossimi giorni per il cambio macchine.

Sarebbe una grande delusione scoprire che anche questo Governo è al servizio delle lobby dell’azzardo, rendendosi responsabile anche lui della disperazione in cui stanno cadendo migliaia di famiglie che, dopo 15 anni di attività esercitata per conto dello Stato, vedono il loro lavoro mancare a totale beneficio dei Concessionari.

Di questo e altro si parlerà nella conferenza stampa “Le aziende di gestione portate al lastrico dai Concessionari e da una politica assente e quindi complice” del 21 febbraio alle ore 14.30 che si terrà alla Camera dei Deputati, invitati Domenico Distante (Sapar) Gianmaria Chiodo (Cni) Francesco Pirrello (Agge) e Massimiliano Pucci (As.tro). Interverranno l’On. Michela Rostan e l’On. Renata Polverini” conclude Agcai.

0 Likes
113 Views

You may also like

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter message.