«Perché in Calabria si vogliono rimuovere solo gli apparecchi dai bar e lasciarli nelle tabaccherie e nelle sale? Forse perché i baristi non hanno una forte lobby che li rappresenta? Eppure – comunica AGCAI – i dati eurispes sul gioco pubblico in Piemonte provano scientificamente quanto sostenuto da sempre dalla nostra associazione.

Togliendo gli apparecchi di intrattenimento awp dai bar (i meno pericolosi), i giocatori spostandosi alla ricerca delle awp, trovano invece il vero gioco d’azzardo nei tabacchini con le lotterie istantanee, nelle sale con le pericolosissime vlt e sull’on Line, il giocato aumenta e i giocatori si rovinano di più in quanto si approcciamo con giochi molto ma molto più pericolosi degli apparecchi da bar.

In Piemonte si è diminuito di 148 milioni il giocato nei bar ed è aumentato di 186 milioni nelle sole videolottery delle sale. Per cui la nostra associazione si è preoccupata di informare tutti i consigli regionali di tutte le regioni a tenere presente di questi dati, e se proprio vogliono combattere l’azzardo inizino con il contingentare le sale vlt e il proliferare ovunque delle lotterie istantanee con il gratta e vinci in testa. Le awp sono di contrasto al vero azzardo, e anch’esse vanno rese meno aggressive aumentandone la percentuale di vincita, cosa che chiediamo ormai da quattro anni e che speriamo di ottenere con questo governo».

0 Likes
166 Views

You may also like

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter message.