«Finalmente con SAPAR c’è condivisione su tutti i punti. Questo – afferma l’associazione AGCAI – il risultato di incontri iniziati l’8 gennaio con anche i presidenti del Cni e Agge Sardegna e continuati con incontri diretti personali dei presidenti Distante e Palese.

Grande comunicazione, astensione alla raccolta, contratto nazionale di filiera, tassazione sul cassetto e portabilità del nulla osta, sono punti da sempre richiesti dagli operatori dai quali le associazioni non possono prescindere.

Questo Governo che a parole vuole tassare i concessionari del gioco d’azzardo finisce sempre con il penalizzare maggiormente il comparto di piccole e medie aziende con maggiore occupazione delle sole awp e i loro giocatori riducendone sempre il pay out per fare cassa.

I gestori di awp questa volta devono essere veramente uniti e seguire le direttive che poi verranno date in modo più dettagliato nella giornata di mercoledì durante una conferenza stampa che si terrà, molto probabilmente, in piazza Montecitorio presso hotel Nazionale.

Dopo gli incontri avuti dall’associaziobe sia al Ministero del lavoro con il Capo di gabinetto, sia al Mef il 27 dicembre scorso presso l’Ufficio legislativo, ci si è resi conto come già scritto in queste pagine subito dopo l’ultimo incontro al Mef, che urgeva continuare a scendere in piazza. Si è felici che questa volta si è insieme finalmente a tutte le altre associazioni».

1 Likes
170 Views

You may also like

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter message.