E’ inaccettabile che non si riesca ad avere un’amministrazione dei monopoli che possa vigilare su tutte le operazioni di competenza in modo autorevole e trasparente, invece di continuare a tutelare i concessionari.

Invece di emanare una nuova circolare che non permetta più ai concessionari di appropriarsi dei nulla osta dei gestori a seguito della  dismissione degli apparecchi, adesso protegge alcuni produttori di comma 6/A (apparecchi con vincita in denaro) rispetto ai produttori di comma 7/C (apparecchi di puro intrattenimento e divertimento). Infatti la produzione di apparecchi di comma 7/C, coni quali lo stato guadagna pochissimo, è stata bloccata a beneficio degli apparecchi di comma 6/A dove lo stato guadagna moltissimo. Ma addirittura protegge produttori che mettono in circolazione schede non conformi, in quanto facilmente manomettibili, a danno esclusivo del giocatore. Ci sono infatti  schede che attraverso una porta facilmente raggiungibile (anche senza effettuare buchi ) possono simulare delle vincite, sottraendole così al giocatore ..

Schede che permettono tutto questo i monopoli non possono lasciarle in esercizio inducendo giudici e guardia di finanza ad effettuare solo un controllo se sono state oggetto di un buco o se gli eventi sono regolari o meno, e far scattare il sequestro solo in caso di anomalie.

Le schede rimaste in esercizio non sono bucabili?

La guardia di finanza effettua ogni giorno controlli in tutte le sale ed esercizi pubblici per vedere se viene effettuato un buco?

Senza effettuare un buco non sono lo stesso manomettibili?

Aams come fa a lasciare in esercizio questo tipo di schede ?

E se il giudice decidesse domani di sequestrarle tutte?

Amms faccia il suo dovere in modo imparziale fra i produttori e tuteli il giocatore immediatamente, eliminando dal mercato queste schede che loro sanno benissimo non essere conformi .

0 Likes
441 Views

You may also like

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter message.