Benedetto-Palese-presidente-dellAgcai

“Più si perde più si gioca, più ci si rovina, più ci si rivolge agli strozzini, più si manda sul lastrico la priopria famiglia. Disincentivare il gioco aumentandone il costo orario tramite la riduzione delle vincite sulle slot non funziona come nel tabacco. Questo principio si è cercato di mettere in evidenza al convegno sul gioco d’azzardo tenutosi a Bastia Umbra (PG) dal M5S”. Lo scrive in una nota Agcai.

“In nessuna parte del mondo le percentuali di vincita sono così basse come in Italia. In nessuna parte del mondo lo stato preleva dalle tasche dei giocatori il 70 per cento di quello che giocano. Il M5S cambi rotta e non si faccia influenzare dalle lobby dell’azzardo.

Tolga dalle mani dei monopoli la gestione del gioco di intrattenimento. Riceva i noleggiatori che sono esasperati e arrabbiati con il governo che li addita come rovina famiglia addossandogli tutte le colpe della pericolosità delle slot. I noleggiatori di slot nei bar sono solo distributori di un prodotto statale e niente possono fare per cambiarne la pericolosità. E lo stato che deve intervenire senza farsi influenzare dalle lobby dell’azzardo aumentandone la percentuale di vincita che insieme ad ulteriori elementi di intrattenimento e abilità farebbe diventare la slot da bar un apparecchio con una perdita oraria simile a quella di un flipper. Abbiamo cercato durante il convegno di spiegare questo principio per il quale stiamo manifestando senza essere presi in considerazione dal vice premier Di Maio. L’Onorevole Silvestri ha manifestato la sua disponibilità ad un incontro a Roma con i noleggiatori di slot per locali pubblici che speriamo si concretizzi quanto prima” conclude Agcai.

0 Likes
142 Views

You may also like

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter message.